martedì 29 novembre 2016

Biscotti alla Nocciolata

Avete provato gli strudel ai fichi secchi? Se sì, allora probabilmente vi sarà avanzata della pasta frolla...non buttatela, perchè le cose buone vanno utilizzate!! Siccome gli strudel ai fichi sono finiti subito e l'altra sera avevo proprio voglia di un dolcino, ho realizzato questi biscotti, che ricordano i meravigliosi biscotti campani all'amarena, utilizzando quello che avevo di avanzato e quindi pasta frolla, pan di spagna di un tiramisù appena fatto che riposa in congelatore, nocciole, e infine rum e nocciolata che a casa mia non mancano mai!
Stavolta non servono dosi, mescolate secondo la vostra fantasia quello che avete a casa, biscotti, avanzi di torta, nocciolata, confettura, frutta secca...e il dolcino super goloso sarà pronto in un attimo!
Può essere anche un'idea per un pensierino di Natale, confezionati in un sacchettino trasparente con un nastrino rosso o dorato, insieme magari ad una tisana/tè di Samovar...farete contenti chi li mangerà, sono buonissimi!!!
Segnatevi questa ricetta di pasta frolla, è veramente fantastica.

Biscotti alla nocciolata

Ingredienti:
pasta frolla avanzata dagli strudel ai fichi secchi
q.b. pan di spagna (o biscotti sbriciolati)
q.b. Nocciolata senza latte Rigoni di Asiago
1 cucchiaio di nocciole tritate
1 cucchiaio di rum

Preparare il ripieno: sbriciolare il pan di spagna, mescolare con qualche cucchiaino di Nocciolata, le nocciole tritate e il rum. Il composto deve essere abbastanza sodo da poter formare con le mani due filoncini di diam. 1,5 cm circa.
Stendere con il matterello gli avanzi di pasta frolla allo spessore di circa 3-4 mm, tagliare due strisce, mettere al centro i due filoncini di ripieno. Chiudere con la pasta, sovrapponendola e premendo leggermente, disporre i filoncini su teglia microforata e tappeto air mat Silikomart in maniera tale che la chiusura sia rivolta verso il basso. Far riposare in frigorifero per circa 1 ora.
Tagliare con un raschietto dei biscotti lunghi circa 4-5 cm, distanziarli leggermente e cuocerli a 170°C per 12 minuti.
Far raffreddare completamente, spolverare con zucchero a velo e cacao.
Si conservano per diversi giorni chiusi in un sacchetto.


Con questa ricetta partecipo al contest Rigoni di Asiago "La cucina del riciclo":


giovedì 24 novembre 2016

Strudel mini ai fichi secchi

Se siete mai stati a Medjugorje, vi sarà capitato di provare questi strudel:
bhe, io ne vado pazza e ne ho sempre fatto scorta. Ora è da un pò che manco e spesso mi viene l'acquolina ripensando a questi biscotti, come l'altra sera quando ho visto una distesa infinita di fichi secchi al supermercato... Adoro questo periodo in cui c'è un tripudio di frutta secca! Mi sono quindi ritornati alla mente proprio loro e ho cercato su blog croati una ricetta che me li facesse ricordare. Tra le tante mi son voluta fidare di questa, modificando in parte il ripieno, e devo dire che assomigliano molto ai miei biscotti preferiti.
Sicuramente li preparerò nuovamente mettendo un pò meno ripieno per farli assomigliare di più all'originale, per il resto vi consiglio di provarli, sono veramente buonissimi!

{Se provate le ricette del mio blog, condividetele su Instagram usando l'hashtag #siulagolosa}


Strudel di fichi

Per la pasta frolla:
300 g farina 00
170 g burro a temperatura ambiente
100 g zucchero
50 g Mielbio millefiori Rigoni di Asiago
1/4 cucchiaino bicarbonato di sodio
1 pizzico di sale
1 pizzico di cannella in polvere
scorza grattugiata di 1 arancia
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
4 tuorli

Lavorare in planetaria con la foglia burro, mielbio e zucchero, aggiungere i tuorli uno alla volta, sale, cannella, vaniglia e scorza d'arancia e poi tutto d'un colpo la farina setacciata con il bicarbonato. Lavorare brevemente fino ad ottenere un impasto compatto, appiattire su carta forno e far riposare in frigo per almeno un'ora.

Per il ripieno:
250 g fichi secchi
1/2 mela annurca tritata
30 g Mielbio millefiori Rigoni di Asiago
1 pizzico di cannella
succo di 1/2 arancia

Tagliare a pezzetti i fichi, metterli in un pentolino insieme agli altri ingredienti su fuoco dolce fino a quando saranno morbidi. Frullarli con un robot.

Stendere la pasta allo spessore di circa 2 mm su un piano infarinato. Tagliare delle strisce larghe circa 7-8 cm, al centro mettere il composto ai fichi utilizzando un sac a poche con beccuccio tondo. Chiudere la pasta sopra il ripieno pizzicandola per chiuderla bene.
Poggiarlo sul tappeto Air mat Silikomart con la chiusura verso il basso. Ripetere l'operazione fino ad esaurimento degli ingredienti.
Far riposare in frigo per 1 ora.
Dopo il riposo i rotolini saranno ben freddi e sodi, tagliarli con una spatola o raschietto, distanziarli leggermente e cuocerli in forno preriscaldato a 170°C per circa 12-14 minuti.

Volendo, per avere biscotti più precisi, si possono tagliare le estremità con un coltello liscio ben affilato. Una volta freddi chiuderli in un sacchetto.



martedì 22 novembre 2016

Torta girotondo passione ciocconocciola

Un altro compleanno è passato ed è stato un giorno di grande festa. La cosa che mi piace di più è ricevere le telefonate di auguri, non per gli auguri in sè, ma perchè è l'occasione per sentirsi con amici e parenti lontani, sono quelle piccole cose che mi scaldano il cuore. Come sapere che gli amici veri non hanno bisogno della notifica di facebook per ricordarsi. Un regalo me lo sono fatto anche io, adoro questo stampo, i gusti di questa torta e i suoi colori, mi mettono allegria!

{Se provate le ricette del mio blog, condividetele su Instagram usando l'hashtag #siulagolosa}

Torta girotondo passione ciocconocciola


Per la dacquoise alle nocciole:
75 g albumi
47 g zucchero
70 g farina di nocciole
52 g zucchero
20 g farina 00

Montare gli albumi con la prima dose di zucchero, aggiungere la farina di nocciole mescolata insieme alla seconda dose di zucchero e alla farina 00. Versare il composto in due cerchi diam. 16 cm poggiati su  teglia coperta con carta forno e cuocere a 180°C per circa 7 minuti, tenendo lo sportello leggermente aperto (con una forchetta).

Il disco in più si può congelare, altrimenti realizzare metà dose.

Per il coulis al frutto della passione:
150 g purea di frutto della passione
25 g zucchero
5 g gelatina in fogli
25 g zucchero

Mettere in ammollo la gelatina tagliata in pezzi nell'acqua per 20 minuti.
Portare a 50°C la purea insieme allo zucchero e aggiungere la massa di gelatina (gelatina+acqua), mescolare e versare in un cerchio diam. 16 cm, coperto sul fondo con pellicola e poggiato su un vassoio. Congelare.

Per la decorazione ho utilizzato il coulis, quindi ne ho realizzato una dose maggiore mettendolo a congelare in piccole semisfere di silicone, al momento dell'utilizzo basta riscaldarla e poi portarla a temperatura tale che possa essere dosato con sac a poche.

Per la mousse al cioccolato al latte:
50 g cioccolato al latte
0,7 g gelatina in fogli
37 g latte
74 g panna liquida fresca

Ammollare la gelatina in acqua fredda. Fondere a bagnomaria il cioccolato. Montare la panna lucida.
Portare a bollore il latte, aggiungere la gelatina strizzata e versarlo in 3 volte sul cioccolato fuso realizzando una ganache, mescolando con una spatola.
Quando il composto al cioccolato raggiunge la temperatura di 35/40°C versarlo delicatamente sulla panna montata mescolando con una spatola.
Versare la mousse  in un cerchio diam. 16 cm, coperto sul fondo con pellicola e poggiato su un vassoio. Congelare.

Per la bavarese al cioccolato bianco:
174 g latte intero
35 g zucchero
69 g tuorli
7 g gelatina in fogli
174 g cioccolato bianco
1/2 bacca di vaniglia
350 g panna

Mettere in ammollo la gelatina in acqua fredda.
Spezzettare il cioccolato e metterlo nel bicchiere del minipimer insieme ai semi di vaniglia.
Lavorare tuorli e zucchero con una frusta a mano, versare sopra il latte bollente, mescolare, portare a 82°C. Togliere dal fuoco, aggiungere la gelatina strizzata, versare nel bicchiere del minipimer sul cioccolato ed emulsionare.
Lasciar intiepidire e aggiungere la panna montata lucida.
Versare 1/3 circa del composto nello stampo Girotondo Silikomart, adagiare all'interno il coulis congelato, ancora bavarese, poi mousse congelata, ancora bavarese e infine la dacquoise. Congelare per almeno una notte.




Sformare e spruzzare subito con il burro di cacao spray bianco Silikomart. Con l'aiuto di un sac a poche e bocchetta tonda piccola, versare nell'incavo della torta il coulis morbido. Decorare con margherite di pasta di zucchero, nocciole caramellate e meringhe.




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...