mercoledì 21 giugno 2017

Frolla alle prugne

Alberi carichi di prugne e albicocche in una campagna assolata...
Il cinguettio degli uccellini che delicatamente apre un nuovo giorno...
La curiosità di assaggiare una crostata insolita per me...
La tavola apparecchiata e il profumo del caffè...
Basta poco per cominciare la giornata con un sorriso.

Frolla alle prugne

Ingredienti:
140 g burro
160 g zucchero
scorza grattugiata di 1 limone
1 uovo medio
2 cucchiai di panna fresca
200 g farina 00
1/2 bustina di lievito in polvere
50 g farina di mandorle
1 pizzico di sale

q.b. prugne
q.b. Fiordifrutta Albicocche Rigoni di Asiago
q.b. zucchero
q.b. mandorle a lamelle


Lavorare in planetaria con la foglia burro, zucchero e scorza di limone, aggiungere uovo e panna, di seguito unire tutta in una volta la farina setacciata con il lievito, la farina di mandorle e il sale. Mescolare brevemente fino ad ottenere un impasto omogeneo. Formare un panetto rettangolare, chiuderlo con carta forno e far riposare in frigorifero per almeno mezz'ora.
Lavare e asciugare le prugne, tagliarle a fette di circa 1 cm di spessore.
Stendere l'impasto allo spessore di circa 7-8 mm con il matterello su un piano spolverato con poca farina. Trasferirlo su una teglia forata coperta con il tappetino in silicone Silikomart, coppare con un anello imburrato e togliere l'eccesso. Disporre in maniera ordinata le fette di prugne, cospargere con circa due cucchiai di zucchero e cuocere in forno preriscaldato a 170°C per circa 30-40 minuti.
Sfornare la torta, sformarla e ancora calda spennellarla con Fiordifrutta calda, cospargere con mandorle a lamelle.





giovedì 15 giugno 2017

Frolla a colazione

Questa era la colazione e la merenda che mi preparava la mia mamma tanti e tanti anni fa ed era una gioia quando il rotolo era pronto! Qualche sera fa un pizzico di nostalgia per quella spensieratezza, soprattutto dopo la scuola, quando tutto era solo gioco... Ritorno bambina ora a colazione...

Rotolo e crostatine di pasta frolla
con fiordifrutta e nocciolata

Ingredienti:
600 g farina 00
200 g zucchero
250 g burro
2 uova grandi
1 bustina di lievito in polvere
1/2 bacca di vaniglia
1 vasetto di Fiordifrutta ai frutti di bosco e Nocciolata Rigoni di Asiago

Lavorare la farina setacciata con il lievito insieme a burro, zucchero e semi di vaniglia. Quando il composto sarà diventato come una sabbia fine, aggiungere le uova e lavorare brevemente fino ad ottenere un composto omogeneo. Formare un panetto basso, coprire con carta forno e conservare in frigorifero per almeno mezz'ora.
Stendere la pasta su carta forno allo spessore di 4-5 mm formando un rettangolo, distribuire la confettura uniformemente e arrotolare aiutandosi con la carta forno. Spostare il rotolo su carta forno sopra una teglia. Spennellare con poco liquore (io ho utilizzato limoncello), spolverare con zucchero semolato e cuocere in forno preriscaldato per circa 20-30 minuti.
Far raffreddare e tagliare a fette.

Con l'intero impasto ho realizzato un rotolo partendo da un rettangolo 40x30 cm e tre crostatine con Fiordifrutta e Nocciolata, oppure si possono realizzare due rotoli.



giovedì 8 giugno 2017

Torta vaniglia e pistacchio di I. Massari

Questa torta non ha bisogno di presentazioni, l'ha scelta mio marito per il suo compleanno dal meraviglioso libro di Massari, solo la glassa non è sua ma del grande Mabilleau, io la adoro!!! Provatela con la pasta di pistacchio, è buonissima, sembra un cremino!!!
Torta vaniglia e pistacchio
da NSZ1 di Iginio Massari

Per la bavarese al pistacchio:
(per un cerchio diam. 18 cm)
25 g tuorli
25 g zucchero
15 g pasta di pistacchio
4 g amido di riso
100 g latte intero
2,5 g gelatina in fogli
100 g panna fresca

Mettere in ammollo la gelatina in acqua fredda.
In una ciotola mescolare a mano con una frusta tuorli, zucchero, pasta di pistacchio e amido. A parte portare a bollore il latte, versare sulla massa, riporre sul fuoco e portare alla temp. di 82°C. Togliere dal fuoco, aggiungere la gelatina strizzata e mescolare.
Quando avrà raggiunto la temp. di 28-30°C, aggiungere la panna montata lucida, versare nel cerchio, coperto sul fondo con pellicola, e congelare.

Per il pan di spagna a caldo leggero:
165 g uova (3 uova)
90 g zucchero
66 g farina 00
33 g fecola di patate

In un pentolino mescolare con una frusta uova e zucchero, mettere su fiamma dolce e portare a 50°C sempre mescolando. Versare nella ciotola della planetaria e montare con la frusta fino ad avere un composto ben montato. Aggiungere a pioggia le polveri setacciate mescolando delicatamente con una spatola. Versare in una teglia diam. 18 cm imburrata e infarinata e cuocere per circa 30 minuti in forno preriscaldato a 180°C.

Per la bavarese alla vaniglia:
84 g tuorli
56 g zucchero
11,2 g amido di riso
280 g latte intero
7 g gelatina in fogli
280 g panna fresca

Ammollare la gelatina in acqua fredda. Portare a bollore il latte. Mescolare con una frusta a mano, senza montare, tuorli, zucchero e amido. Versare sopra il latte, mescolare, riporre su fiamma dolce e portare a 82°C mescolando, togliere dal fuoco e aggiungere la gelatina strizzata. Quando il composto raggiunge i 28-30°C, aggiungere la panna montata lucida.

Per la bagna al pistacchio:
140 g acqua
70 g zucchero
47 g glucosio
24 g pasta di pistacchio
19 g liquore Maraschino

Portare a bollore acqua, zucchero e glucosio, aggiungere la pasta di pistacchio e frullare. Quando lo sciroppo sarà freddo, aggiungere il liquore.


Per la glassa:
(di Guillaume Mabilleau)
100 g acqua
200 g zucchero
200 g glucosio
133 g latte condensato
13,3 g gelatina in fogli
80 g acqua
200 g cioccolato bianco
35 g pasta di pistacchio

Mettere la gelatina in ammollo negli 80 g di acqua. Spezzettare il cioccolato e mettere nel bicchiere del minipimer.
Portare acqua (prima dose), zucchero e glucosio a 103°C. Lontano dal fuoco aggiungere il latte condensato e la massa di gelatina. Versare il tutto sul cioccolato, aggiungere la pasta di pistacchio e mixare. Conservare in frigorifero. Al momento dell'utilizzo, riscaldare a 35°C e filtrare con un colino.

Per il montaggio: in un cerchio diam. 20 cm coperto sul fondo con pellicola e sui bordi con una striscia di acetato, mettere un disco di pan di spagna, bagnarlo con la bagna al pistacchio, versare sopra uno strato di bavarese alla vaniglia, porre al centro il disco di bavarese al pistacchio congelato, poi pan di spagna bagnato e terminare versando bavarese alla vaniglia fino al bordo. Congelare per una notte.

Glassare utilizzando la glassa a 35°, decorare con pistacchi sgusciati non salati e placchette di cioccolato bianco temperato colorato di verde.


Un pezzetto di cielo si specchia sulla mia torta...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...